Relooking partendo da Ploum: valore al design in casa

AdminCactus on luglio 3, 2017

Relooking by Gruppo Cactus.

Ore 11:00 di un mercoledì infuocato di fine giugno.

Gruppo Cactus è a Lama, pochi km fuori città, per un sopralluogo presso una villa sul litorale.

Una coppia di clienti ci ha contattato per il progetto di relooking della zona giorno (ingresso-soggiorno-cucina).

In verità non siamo noi i primi progettisti a cimentarsi con questo relooking; prima di noi uno studio ha prodotto un progetto che però non è andato a buon fine, sia per la scarsa qualità della realizzazione che per l’approccio troppo superficiale alle varie problematiche.
In un relooking l’approccio è tutto. L’ascolto, il fiuto, la ricognizione visiva e soprattutto il tocco progettuale ha bisogno di una sensibilità sempre più personale.

Un esempio eclatante può far comprendere l’insoddisfazione di un cliente che ha speso varie mensilità del proprio stipendio per non ottenere risultati adeguati alle aspettative.
Questo è Il divano Ploum , rosso vinaccia, pezzo di design progettato nel 2011 dai fratelli Bourulec per Ligne Roset.
È stato un acquisto istintivo, un colpo di fulmine che ha trascinato la Cliente in negozio, rapita da una (a nostro avviso condivisibile) autentica fascinazione.

Il divano viene ritenuto “scartabile” ,”di troppo” da parte della sedicente interior design , che propone alternative più “normali”, come se la normalizzazione di uno spazio sia una operazione di semplice banalizzazione.
Noi partiremo da Ploum, sia per riconoscere al design un suo valore intrinseco, che nulla ha a che fare con il gusto personale ma con una forte e voluta identità, ad una storia che potremo raccontare grazie soprattutto alle sue forme sinuose , avvolgenti, uniche.

Non si può pretendere di creare bellezza quando gli stessi creatori non sanno attribuire valore a ciò che vale davvero.

Oggi il cattivo gusto risiede nel gettare oggetti, disfarsi di una storia e sprecare soldi , senza pudore e senza un briciolo di sana ma paziente creatività.

[views]

0 comments
Post a comment